La “Malattia Renale Cronica” come priorità di salute pubblica: i numeri e i costi

La “Malattia Renale Cronica” come priorità di salute pubblica: i numeri e i costi

- in Comunicati Stampa, Salute





 nefrologia reniLa “Malattia Renale Cronica” è una patologia che può provocare la perdita progressiva e completa della funzione renale, diventando quindi un serio problema di ordinaria quotidianità. Una disfunzione spesso dimenticata quanto diffusa: negli ultimi anni ha visto una crescita esponenziale a livello mondiale tanto che dall’Organizzazione Mondiale della Sanità è riconosciuta come un “problema di salute pubblica”.

Nei prossimi dieci anni è previsto che aumenterà del 17%.

La “Malattia Renale Cronica come priorità di salute pubblica: i numeri e i costi”  è al centro del focus organizzato dalla Società Italiana di Nefrologia nonché fortemente sostenuto dall’on. Giuseppe Di Giacomo, presidente della Commissione Sanità dell’Assemblea Regionale Siciliana, che avrà luogo mercoledì 29 giugno a Palermo, nella sala Piersanti Mattarella del Palazzo nei Normanni – sede dell’ARS – per fare il punto sulla situazione oltre che un momento di confronto  tra  le istituzioni  sanitarie regionali e la nefrologia.

I NUMERI CHE COLPISCONO LA POPOLAZIONE ITALIANA

La sua diffusione è diventata allarmante anche in Italia, dove si attesta al primo posto tra le malattie croniche per rilevanza epidemiologica, gravità e invalidità, peso assistenziale ed economico. Tra queste, l’insufficienza renale è anche tra le prime cause di morte: rispetto al 1990, oggi il numero di coloro che si ammalano e muoiono è più che raddoppiato.

In Italia coinvolge il 7,5% degli uomini, il 6,5% delle donne per un totale di circa 4,5 milioni di persone. Anche nei bambini, la malattia renale è in crescita con un’incidenza di 12,1 casi per anno per milione di abitanti nella popolazione tra gli 8,8 e 13,9 anni.

Secondo i dati diffusi dalla Società Italiana di Nefrologia, in Italia ci sono 50 mila pazienti che si sottopongono a dialisi ed ogni anno si registrano circa 10.000 nuovi casi di pazienti con insufficienza renale che necessitano di dialisi.

LA SITUAZIONE IN SICILIA > i casi e i costi, in costante aumento

Circa  1 milione di  persone  in Sicilia, sono  affette da malattia renale cronica (MRC) a vari stadi, e 4. 700 pazienti effettuano la dialisi. Dai registri regionale e nazionale si evince come la patologia trovi in Sicilia, una maggiore rilevanza rispetto ad altre regioni, e il peso assistenziale ed economico che si traduce per il sistema sanitario  regionale, ha un costo stimato di  oltre 300  milioni di euro l’anno.

I COSTI A CARICO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Il costo del trattamento sostitutivo della funzione renale (ossia la dialisi), è altissimo. Non solo in termini di limitazioni della qualità ed aspettativa di vita ma anche per il grave peso sull’economia sanitaria nazionale. Ogni paziente in dialisi cronica (il trattamento dialitico, le terapie farmacologiche di supporto, i ricoveri, gli esami, la perdita di produttività lavorativa di pazienti e di caregivers) – costa al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) un minimo di 50.000 euro l’anno.

LA CULTURA DELLA PREVENZIONE PER RIDURRE RISCHI E COSTI

La SIN, Società Italiana di Nefrologia e la Sezione Regionale della Società, insieme alle associazioni, sono impegnate a sviluppare presso le istituzioni, la classe medica e l’opinione pubblica, la cultura della prevenzione, con una puntuale informazione sulla patologia, la sua evoluzione e i costi; in particolare attraverso un rapporto sempre più integrato tra Nefrologi e medici di Medicina Generale. Il convegno “La Malattia Renale Cronica come priorità di salute pubblica: i numeri e i costi” focalizzato sulla malattia renale, la qualità di vita del paziente e gli aspetti economici relativi al suo trattamento, s’inserisce nell’intensa attività di sensibilizzazione e programmi di prevenzione da attuare con il rafforzamento delle strutture di Nefrologia Dialisi e Trapianto, da integrare nella rete specialistica con la Medicina Generale e il Territorio e, non a caso, vede partecipare le più alte cariche politico/sanitarie e nefrologiche nazionali e regionali.

 I LAVORI & I RELATORI

I lavori della mattinata saranno introdotti dall’on. Giuseppe di Giacomo presidente Commissione Sanità Ars. Fra gli altri relatori ci saranno gli interventi del prof. Antonio Santoro, presidente  SIN che  farà il punto generale sulla Malattia Renale cronica in Italia, mentre la dott.ssa Valeria Mastrilli della Direzione Generale di Prevenzione del Ministero della Salute parlerà del documento di indirizzo e della prevenzione della Malattia Renale Cronica.

Locandina_convegno ARS malattia renale cronica

Ufficio stampa & comunicazione

Simona D’Urso – 348  7034950
Tessera OdG – 095221

mail:
simodurso@virgilio.it



You may also like

Nominata e già al lavoro la giuria per la sezione teatro del “Premio città di Leonforte”: l’8 agosto la presentazione dei finalisti.

Dal 26 agosto  la sfida sul palco in