Conferenza sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari con il prof. Claudio Cinà

Il prof. Cinà ha frequentato per alcuni anni la scuola di Barrafranca e incontrerà dopo 50 anni i suoi ex compagni di classe




Una conferenza sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari che causano mortalità e alterazione della qualità della vita come l’ictus e gli aneurismi aortici. Questo il tema dell’iniziativa di oggi alle ore 18 nella sala “Mons. Cravotta” ed organizzata dell’associazione Nazionale Carabinieri con il patrocinio del Rotary Club di Piazza Armerina del Piergiovanni Oberto. L’iniziativa e uno dei diversi eventi organizzati durante l’anno e che fa capo al progetto “Lo sviluppo della Cultura della legalità”. L’idea di questa conferenza nasce da un incontro casuale dove qualche anno addietro un socio dell’associazione Carabinieri del presidente Enzo Pace viene ricoverato per un intervento alla clinica Morgagni di Catania. Il primario è Claudio Cinà, figlio del comandante della stazione dei carabinieri di Barrafranca, maresciallo Pietro Cinà (dal 5 luglio 1962 al 5 agosto 1967), il quale frequentò la scuola per alcuni anni e dove conobbe tanti amici con i quali si incontrerà stasera, dopo 50 anni, durante il convegno. Claudio dopo tanti anni di permanenza in Canada e rientrato a Catania dove è responsabile della Chirurgia Vascolare ed Endovascolare “G.B. Morgagni”. “ Abbiamo deciso con la collaborazione dei medici Balsamo e Ligotti e con gli ex compagni di scuola Martorana e Faraci di organizzare una conferenza sulle malattie cardiovascolari dove l’ictus che è un grave problema di salute pubblica e incontrare una personalità molto cara a noi e a Barrafranca”. Secondo alcuni dati nazionali l’ictus colpisce ogni anno in Italia circa 200 mila persone, con tutte le conseguenze che ne derivano in termini di mortalità, disabilità ed inevitabilmente costi per il sistema sanitario nazionale. La prevenzione, dunque, diventa l’elemento fondamentale nella lotta a questa patologia. Invitati all’incontro il direttore sanitario dell’Asp di Enna, Piero Nocilla, il commissario straordinario del comune, Antonio Parrinello, il sindaco di Pietraperzia, Antonio Bevilacqua e il comandante provinciale dei carabinieri, col. Paolo Puntel. Il medico Pino Balsamo sarà il moderatore dell’iniziativa. Tra i partecipanti ci saranno molti compagni di scuola del prof. Claudio Cinà e anche alcuni insegnanti.




Previous Emergenza sangue negli ospedali. L'Avis organizza raccolta straordinaria
Next Gli assessori designati ed i candidati della coalizione Ferrigno: "Siamo stanchi di essere considerati solamente come numeri. Siamo persone pensanti e parlanti come altre"