Giornata di integrazione al Csr di Barrafranca

Oltre 400 diversamente abili e operatori sanitari provenienti dai diciannove centri dell’isola

Giornata di integrazione sociale con più di 400 diversamente abili e operatori sanitari provenienti dai diciannove centri dell’isola al centro per disabili “Csr- Aias” di contrada Pozzillo. Oggi una giornata di socializzazione per i diversamente abili che arriveranno dai diversi centri presenti nell’isola come Catania, Paceco, Marsala, Alcamo, Trapani, Mazara, Salemi, Caltanissetta, Pozzallo, Modica, Ragusa, Comiso, Nicosia, Piazza Armerina, Enna, Melilli, Augusta e Viagrande. L’appuntamento è arrivato alla sesta edizione; ogni anno si sceglie un tema e il titolo di questa edizione è “La pace è tra noi”, tema scelto per dare un messaggio di pace e fratellanza ma anche perché la Festa di Primavera quest’anno coincide con l’inizio della Settimana Santa. Anche quest’anno la grande manifestazione si svolgerà nel giorno di inizio della Primavera e vedrà arrivare a Barrafranca (nel centro Csr-Aias di Strada Vicinale Pozzillo) centinaia tra disabili, loro familiari e operatori della riabilitazione provenienti da tutti i centri riabilitativi del CSR della Sicilia: quest’anno si prevede un record con la partecipazione di circa 400 persone. All’iniziativa saranno presenti il direttore generale del Csr, ing. Francesco Lo Trovato, il presidente nazionale Aias Salvatore Nicitra, la presidente della sezione Aias barrese, Samantha Vetriolo, il procuratore del centro Csr di Barrafranca e consigliere nazionale Aias, Calogero Vetriolo, il procuratore del Csr Santo Partenope, i rappresentanti dell’Aias di Enna e il commissario straordinario del comune di Barrafranca, Antonio Parrinello. Ricco il programma della manifestazione dove l’arrivo dei partecipanti è previsto in mattinata. Il Consorzio di riabilitazione siciliana è presente in tutta l’isola dal 1980 e svolge attività di riabilitazione fisica e psichica ed inserimento sociale dei disabili: da Catania alla provincia di Trapani, da Caltanissetta a Siracusa, alla provincia di Ragusa così come nell’intera provincia di Enna. Previste anche attività ludico – ricreative con spettacolo di giocoleria, arte di strada, lanciafuoco, teatro, danza, musica, arti circensi grazie alla compagnia catanese “Joculares”. Allo spettacolo è prevista anche la partecipazione dei ragazzi disabili del Csr-Aias. Intorno alle 12,30 la presenza di don Lino Giuliana, parroco della parrocchia di Maria Santissima della Stella, il quale potrà dare un segno tangibile di come lo stare insieme in allegria, anche nella preghiera, in un momento particolare come la settimana santa, è una grazia del Signore. I diversamente abili condivideranno anche il pranzo insieme e poi nel primo pomeriggio sono previsti ancora giochi, musica, divertimenti e anche zucchero filato.

Previous Cerimonia in ricordo del missionario gesuita Prospero Intorcetta
Next Le tradizioni della Settimana Santa barrese spiegate ai ragazzi delle classi prime del plesso “Don Milani”