Ripuliti gli spazi all’interno e all’esterno dell’edificio scolastico del “Falcone” per promuovere il progetto di Legambiente “Operazione Scuole Pulite”

Ripuliti gli spazi all’interno e all’esterno dell’edificio scolastico del “Falcone” per promuovere il progetto di Legambiente “Operazione Scuole Pulite”

All’istituto “Falcone” gli studenti della scuola assieme ai volontari di Legambiente hanno ripulito gli spazi esterni e le aree antistanti della struttura. E’ quanto successo ieri mattina dato che la scuola ha aderito al progetto “Nontiscordardimé – Operazione scuole pulite 2016”, promossa da Legambiente e in cui studenti, insegnanti e personale scolastico hanno dedicato il proprio tempo alla qualità e alla vivibilità degli edifici scolastici. A presentare il circolo Legambiente di Enna è stato un proprio rappresentante Franz La Paglia il quale ha rimarcato la grande importanza di come i giovani si dedichino a rispettare l’ambiente già a partire dai luoghi che frequentano. L’istituto “Falcone “ è stato l’unica scuola che ha aderito al progetto tra i vari comuni dell’ennese. La giornata inerente l’iniziativa era prevista per lo scorso 11 marzo ma è stata posticipata per le cattive condizioni meteo. La pulizia della struttura ha interessato anche gli spazi esterni e le aree antistanti di via Pio La Torre e via Boris Giuliano e tutte le classi suddivisi in due gruppi hanno svolto mansioni semplici ed esemplari come la pulizia delle panchine mentre ai bordi della strada hanno raccolto bottiglie di vetro e plastica. “Una giornata di mobilitazione collettiva – afferma Fabio Accardi rappresentante dell’istituto Falcone – per rendere più belli ed accoglienti le scuole, ma anche un’occasione per far presente alle istituzioni le carenze e i problemi ambientali del territorio”. Una iniziativa di Legambiente che da diciotto anni coinvolge centinaia di studenti e che quest’anno ha visto, la partecipazione di numerose scuole, migliaia di studenti e poi tanti volontari tra genitori, insegnanti, cittadini. “ Sono stati loro i protagonisti e gli autori di tante piccole azioni – conclude Franz Scavuzzo di Legambiente – per abbellire gli spazi scolastici con pulizie delle aule e anche fuori i cancelli della scuola. Il volontariato ambientale, motore del cambiamento ed elemento fondamentale per Legambiente, ha l’obiettivo di stimolare i ragazzi e le persone di tutte le età a promuovere il senso civico e la consapevolezza di appartenere ad una collettività dove è responsabilità di tutti rispettare e prendersi cura degli spazi comuni”. Gli studenti, muniti di pale rastrelli, guanti e diverso materiale hanno riempito diversi sacchi consapevoli di aver reso più pulito il luogo che frequentano. A breve il video della manifestazione di ieri.

Previous Tanta commozione per i funerali di Alessandro Calabrese. Don Lino Giuliana " Non è un addio ma un arrivederci"
Next Cultura/ Ecco i 130 siti siciliani aperti grazie alle giornate di primavera del Fai