Incontro tra l’assessore regionale Gianluca Miccichè e rappresentanti dei lavoratori ex RMI

Giuseppe Rosa, porta voce dei cantieri di servizio ex Reddito Minimo di Barrafranca (EN), ci comunica che lunedì 11 gennaio 2016 si è svolta a Caltanissetta un’importante riunione nella sede Nissena dell’Assessore alla Famiglia e al Lavoro Gianluca Miccichè riguardanti le  problematiche che attanagliano i lavoratori ex Rmi delle province di Caltanissetta ed Enna. L’incontro è stato chiesto dal Sindacato UGL di Caltanissetta, cui hanno partecipato una delegazione dei lavoratori delle due province, il Segretario Regionale Giuseppe Messina, il Commissario provinciale Francesco Tragno, il Segretario Organizzativo Manuel Bonaffini, il delegato di Barrafranca Giuseppe Rosa, e il responsabile Provinciale Carmelo Oliveri. Preso atto della disponibilità dell’assessore sui temi espresse dal Sindacato, il responsabile Carmelo Oliveri, nel far rilevare che la legge 5/2005 ha prodotto negli anni delle contraddizioni all’interno del progetto che vede impegnati diverse realtà familiari, richiede una discussione seria per tentare di risolvere il problema, per dare stabilità economica, ma soprattutto rendere giustizia a tutte quelle famiglie impegnate in questo progetto. Inoltre il Sindacato UGL ha chiesto di istituire un tavolo tecnico presso l’assessorato regionale, per discutere delle infinite problematiche che affliggono i lavoratori e le proprie famiglie, L’Assessore non solo è stato disponibile a istituire un tavolo tecnico, ma ha proposto di coinvolgere anche l’associazione Anci Sicilia, Sindacati, e consulenti a titolo gratuito. Nel ricordare che il progetto di cui si parla è iniziato nel lontano 2001, da allora non è cambiato il contributo che oggi percepiscono i Lavoratori, senza nessun adeguamento Istat. Vogliamo ricordare che i lavoratori sono diventati ormai indispensabili per le amministrazioni comunali, senza i quali le varie direzioni comunali sono impossibilitate a fornire servizi alla propria comunità.

Previous Cordoglio per la morte del volontario Rino Gaeta
Next L'istituto Falcone è pronto per dare il via alla seconde edizione "La notte bianca dei Licei"