Volantini affissi lungo il Belvedere per invitare i padroni dei cani a rimuovere gli escrementi

Volantini affissi lungo il Belvedere per invitare i padroni dei cani a rimuovere gli escrementi

Scarso senso civico lungo il Belvedere di viale Signore Ritrovato inerente alla pulizia delle deiezioni dei cani. Questo il senso dei volantini appesi lungo il tragitto del Belvedere in cui si denuncia la maleducazione dei padroni i quali non raccolgono gli escrementi dei loro “amici a quattro zampe”. La lamentela arriva da “anonimi” dato che si evidenzia che in viale Signore Ritrovato ma anche in varie zone del paese è difficile camminare sui marciapiedi perché un luogo di passeggio diventa << un percorso a ostacoli disseminato di escrementi lasciati dai cani che i padroni non rimuovono>>. A dir la verità il comune ha adottato un regolamento e una delibera sui padroni indisciplinati e la polizia municipale può multare i trasgressori con una sanzione a partire da 50 euro. La situazione, manifestazione purtroppo di inciviltà urbana, causa dunque disagi anche tra i cittadini e i commercianti, molti dei quali si trovano ogni mattina prima di aprire il negozio a “fare pulizia” davanti alla saracinesca. A quanto sembra l’amico a quattro zampe è presente in molte famiglie barresi per cui oltre (lo dicono in tanti) alla manifestata “inciviltà” dovrebbe verificarsi quando di porta a spasso il cane un piccolo gesto che mantenga pulita la città. A dir la verità molti lo fanno e in giro si vede anche chi con la paletta e il sacchetto evita disagi a tutti. L’avvelenamento dei cani di alcuni settimane fa con polpette avvelenate all’interno del centro urbano potrebbe essere stata determinata da una situazione del genere. Adesso il volantino che invita tutti i padroni dei cani, tranne quelli che lo fanno, a mantenere un comportamento civile.

Previous Lavoratori dei cantieri di servizio dal 1 gennaio senza lavoro
Next A noi piace il sud, abbiamo incontrato i protagonisti