Enna – Giovani Forza Italia: ” No a quote extra di olio d’oliva dalla Tunisia”

Enna – Giovani Forza Italia: ” No a quote extra di olio d’oliva dalla Tunisia”

I giovani di Forza Italia della Provincia di Enna rappresentati dal barrese Boris Marchì, coadiuvato dalla vicecoordinatrice Melania Scorciapino, appoggiano, condividendola in toto, la battaglia condotta dall’On. Salvo Pogliese,  parlamentare europeo FI-PPE, contro la proposta dell’Unione Europea di ampliare le quote d’importazione dell’olio d’oliva dalla Tunisia.
I Giovani affermano che “ nell’entroterra siculo sono parecchi i produttori agricoli specializzati nel settore oleario, così come sono presenti in altre località siciliane e italiane tutte. Non possiamo permettere che venga penalizzato un intero settore. Occorre tutelare le nostre aziende agricole esistenti limitando le importazioni da Paesi addirittura fuori dall’Unione Europea”. In merito, proprio in questi giorni, Salvo Pogliese ha presentato un’interrogazione urgente alla Commissione europea.  Alla firma di Salvo Pogliese si sono aggiunte quelle dei colleghi del PPE Elisabetta Gardini, Salvatore Cicu, Alberto Cirio, Lara Comi, Fulvio Martusciello, Barbara Matera, Stefano Maullu, Alessandra Mussolini, Aldo Patriciello, dall’europarlamentare dell’ECR Remo Sernagiotto, e da Antonio Tajani vicepresidente vicario del Parlamento europeo
Boris Marchì aggiunge che “la priorità per la politica e per i politici tutti è quella di tutelare il cittadino italiano, in questo caso i produttori agricoli. Siamo entusiasti del fatto che l’amico On.Salvo Pogliese si sia fatto carico di questa battaglia e siamo altrettanto convinti che riuscirà a condurla al meglio.
Ampliare le quote dell’olio d’oliva dalla Tunisia rappresenterebbe un vero errore che rischierebbe di provocare una battuta d’arresto all’intero settore”.

Previous Chi volle la morte del giudice Falcone?
Next L'illustre nostro concittadino (L.D.) ci scrive un'altra volta in merito al dissesto del Comune