La storia di Barrafranca raccontata attraverso le foto

La storia di Barrafranca raccontata attraverso le foto





Ai nostri lettori vogliamo regalare un momento, un pezzetto della nostra storia, della storia di questa cittadina, Barrafranca, che negli anni cinquanta, quindi nell’immediato dopoguerra, veniva conosciuta attraverso cartoline che rappresentavano eventi certamente non esaltanti . La cartolina, che avremo in originale, fotografa il funerale di un personaggio di un certo spessore vista la presenza del Vescovo, allora Mos. Catarella, il suo segretario Marino e il parrco Mons. Giovanni Faraci, siamo sicuri della figura di padre Agnello degli altri ci riserviamo il dubbio. I particolari da prendere in considerazione sono tanti, specialmente per chi si occupa di queste cose, in primis il campanile della chiesa madre che è diverso da quello attuale, i motivi, a nostro avviso, possono essere tanti ma uno in particolare ci sembra il più probabile e cioè il danneggiamento dovuto ai bombardamenti. Altro particolare che è di grande importanza le abitazioni ricostruite di quella zona, in gesso, ricordiamo che fu quella dove persero la vita tante persone per un bombardamento. Comunque lasciamo a voi con i vostri commenti e le vostre conoscenze, di collocare sia i personaggi che il momento storico, che ricordiamo è nell’immediato dopoguerra ’50-’54. Speriamo che all’arrivo della cartolina si possano avere maggiori informazioni.

Un grazie a Paolo, Renato e Gino




Previous Convocazione seduta del consiglio comunale: tra le "patate bollenti" il piano di riequilibro 2014
Next La comunità barrese accoglie, dopo il restauro, la statua lignea della NOSTRA SIGNORA DEL SACRO CUORE DI GESÙ