Ci scrive il Sindaco Salvatore Lupo in merito all’acqua pubblica

Ci scrive il Sindaco Salvatore Lupo in merito all’acqua pubblica

Invio per opportuna conoscenza e doverosa informazione, alcuni documenti relativi all’attività posta in essere dal sottoscritto a tutela della gestione diretta del servizio idrico, convinto che l’acqua è un bene pubblico la cui gestione non deve essere assolutamente ceduta ai privati.

Il sottoscritto, in linea con il proprio programma amministrativo, ha chiesto alla Regione l’autorizzazione per scavare dei pozzi.

La Regione ha negato tale possibilità, sostenendo che il Comune di Barrafranca doveva consegnare gli impianti ad AcquaEnna.

Il sottoscritto si è opposto categoricamente a tale richiesta e la Regione, insieme al Commissario della Ex Provincia Regionale di Enna, ci ha diffidato a consegnare gli impianti.

In allegato potete trovare gli ultimi documenti da me sottoscritti con i quali richiedo la conferenza dei capigruppo e diffido la Regione ad astenersi dal commissariare il Comune per la consegna degli impianti. Allego pure il provvedimento di diffida della Regione e la mia risposta al diniego di effettuare ricerche idriche.

Allego, infine, la delibera di giunta n. 16 del 10/02/2009 della precedente amministrazione con la quale la giunta di allora (2009) ha deliberato un atto di indirizzo per il capo settore di allora al fine di “adottare tutti gli atti necessari per il trasferimento della gestione del Servizio Idrico Integrato alla Società Acquaenna”.

Poiché quest’ultima delibera non è condivisa dal sottoscritto e dall’intera comunità barrese, sarà presto revocata, con delibera della giunta attuale.

A seguito della diffida della Regione di commissariamento del Comune, ho chiesto al Consiglio Comunale di intervenire a sostegno del mantenimento della gestione diretta del servizio al Comune. Il Consiglio Comunale all’unanimità dei presenti si è espresso in tal senso.

Uniti possiamo contrastare l’iniziativa del Dipartimento Regionale di calpestare la volontà popolare, attraverso la nomina di un commissario.
Personalmente sono sempre stato per la gestione diretta del servizio idrico da parte del comune, da semplice cittadino e da amministratore, e non ho mai cambiato idea.

Può solo farmi piacere apprendere che oggi c’è chi, almeno apparentemente, sostiene la volontà dell’amministrazione di non cedere gli impianti.
Grazie Il Sindaco Salvatore Lupo

Link ai documenti

Previous Nei luoghi del mito, il romanzo “La Dea di Morgantina - Il ritorno della Madre Terra”
Next Concerto della banda "Città di Barrafranca" con il tenore Mario Mangione