Unimpresa EN/CL. Puglisi: “Amministrazioni comunali enti utili per attuare progetti comunitari e salvare l’economia del nostro territorio”.

Unimpresa EN/CL. Puglisi: “Amministrazioni comunali enti utili per attuare progetti comunitari e salvare l’economia del nostro territorio”.

Le amministrazioni comunali hanno risposto all'invito. Ora però bisogna fare passi concreti per le aziende del territorio che sono al collasso.

Grande partecipazione all’incontro tenutosi venerdì 17 luglio, presso la sede di Unimpresa En-Cl, con i Sindaci e le amministrazioni comunali. Scopo dell’incontro era di far conoscere dei bandi europei destinati proprio alle amministrazioni comunali. Il dott. Luca Di Salvo, esperto in bandi europei, ha illustrato ai numerosi amministratori presenti, la possibilità per i loro Comuni di accedere a cinque bandi finanziati dalla Comunità Europea, ognuno riguardante aspetti diversi. Si è partiti con il Turismo parlando di un bando che riguarda il “Sostegno alla realizzazione di manifestazioni turistiche”; esso è destinato agli enti locali, agli enti pubblici, teatrali e lirici, alle organizzazioni ONG e ONLUS e alle associazioni operanti nel settore dello spettacolo. Prevede due tipi di finanziamenti: progetti turistici o eventi che siano già alla loro terza edizione, oppure eventi di rilevanza nazionale. In entrambi i casi il finanziamento previsto è del 50% (fino a 250.000 euro). Si è passati poi a parlare di “Interventi di recupero finalizzati al miglioramento della qualità della vita e dei servizi pubblici urbani” dove, i Comuni siciliani, beneficiari di questo bando, potranno presentare proposte progettuali riguardanti il miglioramento della fruizione dei piccoli centri urbani da parte dei cittadini, il recupero  del tessuto edilizio urbano, nel rispetto delle tradizioni culturali e storiche, il miglioramento della qualità della vita e dei servizi pubblici nelle aree urbane, il miglioramento della viabilità e dei sistemi di mobilità interna ai piccoli centri abitati; la riduzione della congestione del traffico, dell’inquinamento atmosferico e di quello acustico ecc. Le risorse finanziarie in atto disponibili sono pari a 18.000.000,00 di euro. Tra i bandi menzionati, anche uno sulla “Sostenibilità ed efficienza energetica dei Comuni”, che prevede 80 milioni di euro per l’efficientamento e la produzione di energia da fonti rinnovabili sugli edifici pubblici, con un fondo perduto pari al 100%. Per quanto riguarda l’Ambiente, è stata illustrata l’opportunità di un “Contributo a fondo perduto fino al 75% per la tutela ambientale e lo sviluppo sostenibile” dove gli Enti Pubblici potranno presentare progetti riguardanti tre settori: Natura e Biodiversità, Ambiente e uso efficiente delle risorse e Governance ed informazione. La dotazione finanziaria è di € 184.141.337. Ed, infine, si è parlato anche di un “Finanziamento a tasso agevolato per l’efficientamento energetico degli edifici scolastici” con una dotazione finanziaria di 100.000.000 euro. Dopo la presentazione dei bandi si è posto l’accento sulle opportunità di guadagno che potrebbero derivare dai rifiuti, portando esempi virtuosi di altri paesi che hanno fatto si che i rifiuti da problema diventassero un’opportunità sia per l’economia, sia per l’ambiente che per la nascita di nuovi posti di lavoro. “Mi auguro – ha affermato il Presidente Provinciale Unimpresa, Salvatore Puglisi – che sia le amministrazioni comunali che le aziende apprezzino lo sforzo che Unimpresa sta portando avanti affinchè si riesca a fare quel salto di qualità, ormai diventato un imperativo, se si vuole evitare il collasso totale della nostra terra. Tutti gli incontri che abbiamo organizzato – continua Puglisi – e che continueremo a tenere, sono proprio finalizzati a creare quel concetto di squadra che, con tenacia e duro lavoro, abbia la volontà e la forza di riscattare il nostro territorio e la nostra economia”.

Previous Fand provinciale. Giuseppe Regalbuto: " I locali pubblici si adeguino all'accesso per disabili. Ascensore fuori uso e disservizi per i disabili al museo di Aidone".
Next Chiuso per alcuni giorni l'edificio dell' ufficio postale. In piazza sarà presente l'unità mobile.