Polizia di Stato: task force con l’operazione “Pasqua Sicura”

Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio finalizzata alla prevenzione e al contrasto delle condotte di guida e di tutti quei comportamenti che attentano alla sicurezza stradale, nei giorni scorsi è stato eseguito un doppio dispositivo speciale di controllo nei comuni di Piazza Armerina, Leonforte ed Agira. Notevoli risultati si sono raggiunti sia per l’articolazione dei  controlli che per la capillarità dell’area interessata. I dispositivi, coordinati direttamente dal Vice Questore Aggiunto Felice PUZZO, Dirigente della Sezione Polstrada di Enna, hanno permesso di effettuare mirati controlli per i profili riguardanti le regole del Codice della Strada. L’attività di repressione ha consentito di procedere alla denuncia all’Autorità Giudiziaria di tre persone che erano alla guida in stato di ebbrezza; in particolare a Piazza Armerina il conducente di un’auto, in tarda serata, è stato trovato positivo all’alcoltest con un tasso pari a 2,57 g. di alcool per litro, tasso molto vicino allo stato di coma etilico, mentre a Leonforte, pur se in misura minore, altri due conducenti sono stati trovati con un tasso alcolico elevato rispetto alla norma (circa grammo per litro). Complessivamente sono stati  controllati n. 167 veicoli e 180 persone. Sono state ritirate  5 patenti di guida,  3 carte di circolazione e  6 veicoli sono stati sospesi dalla circolazione. Sono state contestate 74 violazioni al Codice della Strada e decurtati 147 punti dalle patenti. Ampio è lo spettro delle violazioni contestate, che hanno riguardato sia autovetture che mezzi pesanti. In particolare, per questi mezzi sono stati verificati anche i tempi di guida e di riposo dei conducenti ed il superamento dei limiti di velocità. Le sanzioni comminate  hanno riguardato, principalmente, il mancato uso delle cinture di sicurezza, l’uso del telefonino durante la guida, la circolazione con mezzi privi della prevista revisione periodica e della copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi (fenomeno quest’ultimo ormai purtroppo largamente diffuso) e l’inefficienza dei dispositivi di equipaggiamento. Nei prossimi giorni gli uomini della Polizia di Stato –  Sezione Polizia Stradale di Enna e delle Unità Operative Distaccate di Catenanuova e Nicosia, daranno vita all’operazione “Pasqua Sicura”. Con particolare riferimento ai periodi di Pasqua e Pasquetta, gli uomini della Questura di Enna e della Polstrada, intensificheranno i servizi di pattugliamento e vigilanza dell’arteria autostradale e delle principali arterie provinciali, in vista del notevole incremento del traffico veicolare che si registra già a partire dal venerdì santo. L’attività della Stradale vedrà, infatti, impiegato un considerevole numero di equipaggi, (praticamente il doppio rispetto a quelli previsti giornalmente) che svolgeranno servizi specifici, sia per mezzo di pattuglie automontate sia tramite pattuglie motomontate, garantendo una notevole flessibilità di impiego proprio in ragione della prevedibile intensificazione del traffico veicolare. I servizi predisposti, che per il giorno di Pasqua e di Pasquetta saranno coordinati direttamente dal Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Enna, vice questore aggiunto Felice Puzzo, e saranno finalizzati a svolgere attività di prevenzione attraverso una presenza tangibile e costante della Polizia di Stato con controlli che riguarderanno i limiti di velocità, per mezzo del telelaser,  le condizioni psicofisiche dei conducenti, con l’utilizzo di precursori (test preventivi ed etilometri).

 

Previous Processione de “U Trunu” con il vescovo Rosario Gisana
Next La Madonna Addolorata la mattina del Venerdì Santo