PIETRAPERZIA. Lavori di restauro, consolidamento e risanamento conservativo chiesa San Giuseppe e dei locali annessi

PIETRAPERZIA. Lavori di restauro, consolidamento e risanamento conservativo chiesa San Giuseppe e dei locali annessi

Approvato, dalla giunta municipale, il relativo progetto esecutivo. 

  PIETRAPERZIA.  L’importo complessivo del progetto è di 714 mila 205 euro. Alla riunione, presieduta dal sindaco Antonio Bevilacqua, hanno partecipato i tre assessori – Laura Corvo, Chiara Stuppia e Michele Laplaca – e il vicesegretario generale del Comune Giovanna Di Gregorio. Il progetto esaminato su proposta del responsabile IV Settore Lavori Pubblici, Patrimonio, mobilità e trasporti, ambiente,servizi,idrico e rifiuti, Lavori in Economia del Comune di Pietraperzia. Il finanziamento arriverà dalla Regione attraverso un apposito bando a cui la diocesi armerina  parteciperà . “La Diocesi di Piazza Armerina – si legge nella delibera della giunta municipale – al fine di partecipare al Bando pubblico per la predisposizione di un programma regionale di finanziamento al fine di favorire li interventi diretti a tutelare l’ambiente e i beni culturali, per la realizzazione di infrastrutture per l’accrescimento dei livelli di sicurezza, per il risanamento dei centri storici e la prevenzione del rischio idrogeologico, a valere sulle risorse FSC, nei Comuni della Regione Siciliana, ha richiesto a questa Amministrazione Comunale, di assumere la competenza di soggetto attuatore e di predisporre tutti gli atti consequenziali al fine di poter partecipare al bando con il progetto di “Recupero della Chiesa di San Giuseppe”, gravemente dissestata” . “L’’onere della progettazione esecutiva sarà totalmente a carico della Parrocchia “Chiesa Madre di Pietraperzia”. Il progetto tecnico esecutivo è stato redatto dagli architetti  Leonardo Russo e William Tornabene. La chiesa San Giuseppe, chiusa al culto da tanti anni, si trova all’inizio della via omonima e quasi di fronte alla chiesa Madre Santa Maria Maggiore. La chiesa di San Giuseppe, costruita intorno al 1245, è stata ristrutturata diverse volte. A Pietraperzia è molto sentito il culto verso il padre putativo di Gesù. Ogni anno viene organizzata, dai falegnami del paese, la festa in suo onore con la rappresentazione della Fuga in Egitto. Ad organizzare è anche il parroco pro tempore della matrice. GAETANO MILINO

Previous Il Salotto artistico- letterario “Civico 49” presenta il saggio di Bobò Centonze “Cerere. Interpretazione dei sogni…”
Next CENTURIPE.  Isola ecologica di 20mila metri quadri a Centuripe, la denuncia del senatore Trentacoste: “Un progetto di portata gigantesca, vogliamo essere certi che non celi null’altro”.