Pietraperzia. Affidamento spazi destinati a verde pubblico come aiuole e fioriere

PIETRAPERZIA. Lo comunica il sindaco Antonio Bevilacqua. Gli spazi saranno affidati a singoli o a gruppi di persone. Il documento del sindaco di Pietraperzia dopo l’approvazione, da parte del consiglio comunale, dell’apposito regolamento. “Tra gli obiettivi dell’amministrazione e del consiglio comunale di Pietraperzia – si legge nel documento del sindaco Bevilacqua è prevista la promozione della cultura dell’ambiente”. “A tal fine – scrive ancora il sindaco Antonio Bevilacqua – si intende incentivare anche l’impegno dei cittadini, in forma singola o associata, che, volontariamente, si rendano disponibili, attraverso forme di adozione di aree verdi pubbliche”. L’obiettivo è quello di mantenere, conservare e migliorare le aree pubbliche già sistemate a verde dal Comune e/o riqualificare a verde nuove aree con relativa manutenzione, promuovendole come luoghi di aggregazione educativa, ricreativa e sportiva per tutti i cittadini”. Nel comunicato del sindaco Antonio Bevilacqua poi si precisa che “ai fini dell’affidamento, per spazi adibiti o da adibire a verde pubblico si intendono le aree di proprietà comunale tra cui aiuole, fioriere e aiuole mobili destinate ad arredo urbano e altri spazi a verde”. Queste le arre che saranno concesse in affidamento: Viale della Pace: fontana e piazzetta nei pressi del deposito comunale, fioriere di cemento lato sinistro in direzione viale Marconi, villetta Santa Croce. Viale Marconi: Fioriere in cemento scalinate del bastione dell’istituto scolastico Vincenzo Guarnaccia, fontana sovrastante la piazza Giuseppe Lupis, aiuola monumento ai caduti, aiuola all’incrocio con Viale Unità D’Italia. Viale De Nicola: fioriere in cemento. Viale Unità D’Italia: aiuola monumento Unità D’Italia, all’incrocio con via Galilei. Viale Caduti di via Fani: aiuola con giochi. Canale: villetta adiacente Canale. Terruccia: area verde terrazzata. Via Stefano Di Blasi: fioriere in cemento. Piazza Vittorio Emanuele: fioriere in cemento. Via Barone Tortorici: fioriere scalinate lato sinistro nei pressi della chiesa Madre. Zona San Francesco: terreno comunale. Via Caltanissetta: terreno comunale adiacente campetti da tennis. Il Comune di Pietraperzia, in cambio, del lavoro e dell’impegno del gestore nell’adozione dell’aiuola, della fioriera o dell’area, consentirà l’installazione di una targa informativa che garantisca visibilità al gestorea carico dello stesso. Tale possibilità può essere offerta anche alla eventuale ditta fornitrice di piante, fiori o attrezzature. La durata dell’adozione è di cinque anni “con possibile rinnovo a seguito di espressa richiesta scritta”. Il privato può recedere dall’affidamento dietro comunicazione al Comune con un preavviso di almeno sessanta giorni. Intanto alcune associazioni si stanno già muovendo per l’adozione e la trasformazione di alcune aree verdi. “Riteniamo – conclude il sindaco Antonio Bevilacqua – che questa bella iniziativa possa essere un modo di promozione del territorio da parte delle tante associazioni che si spendono giornalmente per il bene della comunità. Siamo certi che le forze propositive di Pietraperzia accoglieranno benevolmente questa iniziativa”. GAETANO MILINO

Previous Siciliani e Sicilianità- “Chi ti pozzano manciari li cani!” antica invettiva siciliana
Next Secondo appuntamento della Rassegna “Contemporanea/mente 2018” all’insegna della musica