La Giunta Accardi dichiara nullo il contratto Enel sole

La Giunta Accardi dichiara nullo il contratto Enel sole

La convenzione Enel Sole è nulla. A prendere atto della nullità della convenzione Enel Sole stipulata nel lontano 2001 è stata l’amministrazione Accardi. oggi, infatti, in sede di Giunta Comunale il Sindaco e i suoi Assessori hanno deliberato a l’unanimità la nullità di quella convenzione stipulata nel 2001. Ma ripercorriamo la storia di questa vicenda che ha tenuto il nostro ente nelle morse di un contratto troppo oneroso per le casse comunali e che probabilmente ha contribuito pesantemente al dissesto finanziario. La convenzione avente ad oggetto: “Adesione al pacchetto del servizio So.le. denominata “PREMIUM” proposto dalla So.le S.p.a. Gruppo ENEL Campagna promozionale “Diamo luce alle tue idee” , deliberata dalla Giunta Municipale il 18/12/2001,  affidava per 25 anni il servizio di pubblica illuminazione alla società Enel Sole. Il Contratto negli ultimi anni era diventato troppo oneroso per il nostro Comune anche a causa delle clausole contrattuali inique di rivalutazione del canone annuo, dell’inadeguata manutenzione e della mancanza di interventi di riqualificazione energetica finalizzati alla riduzione dei consumi di energia elettrica. Vari e vani sono stati i tentativi delle Amministrazioni passate e che si sono avvicendate nel tempo per ottenere la rimodulazione della Convenzione e conformare il contratto ai prezzi Consip. Ricordiamo che il costo della pubblica illuminazione attualmente pesa per 850.000,00 sul bilancio comunale. L’attuale amministrazione Accardi, insediatasi nel mese di giugno 2016, ha prontamente attivato le possibili azioni dirette alla riduzione del costo del contratto al fine di risanare la situazione finanziaria dell’ente e rendere più efficiente il servizio di pubblica illuminazione. In particolare, con la nota prot. n. 940 del 27/01/2017 sono state formalmente contestate a Enel Sole le inadempienze nella gestione e nella manutenzione degli impianti nonché la mancata realizzazione di interventi di riqualificazione energetica ed ha diffidato la stessa società all’adeguamento ai prezzi Consip assegnando un termine di 15 giorni. la società Enel Sole accoglieva, con la nota prot. n. 5304 del 15/02/2017, le richieste del Comune di adeguamento ai prezzi praticati da Consip (Convenzione Consip Luce 3 – Lotto 8) proponendo un canone di gestione pari ad € 385.000,00 oltre IVA. La proposta ufficiale, approvata dal C.D.A. di Enel Sole, che prevedeva l’adeguamento del vigente contratto alle condizioni Consip, comprensivo di tutte le soluzioni tecnologiche atte a rinnovare totalmente l’impianto di pubblica illuminazione con l’impiego di apparecchiature a LED perveniva il 15/06/2017. A frenare l’azione amministrativa, la mozione Batù con la quale si evidenziava la nullità della deliberazione di G.M. n. 223 del 18/12/2001 e della convenzione stipulata tra Enel Sole  e il Comune di Barrafranca per violazione di norme imperative a monte, in quanto la deliberazione di G.M. risulta priva di attestazione di copertura finanziaria e senza assunzione del relativo impegno di spesa; inoltre l’affidamento avveniva  in via diretta e senza gara per la durata di 25 anni. Considerata la delicatezza della problematica  e ritenuto prioritario e necessario agire con la massima serietà, trasparenza e legittimità, al fine di evitare ulteriori contenziosi, il Sindaco conferiva un incarico legale per avere un parere pro veritate sull’intricata vicenda. A fine settembre l’avvocato Barone restituiva il proprio parere sull’argomento all’amministrazione comunale ed oggi, dopo avere raccolto tutti i pareri tecnico-amministrativi, il Sindaco e gli Assessori a l’unanimità hanno preso atto della Nullità della convenzione in questione. Il Sindaco ha dichiarato “oggi si chiude un capitolo amaro per il nostro Comune che ha visto soffrire la nostra comunità sia per gli aspetti finanziari ma anche per gli aspetti politici visto gli scontri e i conflitti sulla questione, degli ultimi anni. Adesso vedremo come andare avanti per garantire il servizio di pubblica illuminazione e redimere le controversie che si genereranno con Enel Sole. da parte di tutte le forze che appoggiano l’amministrazione c’è la voglia, l’interesse, con la massima responsabilità e senza alcun indugio di affrontare i temi più spinosi che tengono nel guado la nostra comunità. Ci auguriamo che tutti gli sforzi e l’impegno che stiamo mettendo nel portare avanti gli impegni presi con la cittadinanza in campagna elettorale possano tradursi in fatti.”

 

Previous Troina, approvato il regolamento per l’accesso al “microcredito sociale”
Next "Una singolare avventura" il nuovo libro di Orietta strazzanti